Caratteristiche principali 

Share Button

Le principali caratteristiche dei finanziamenti diretti sono:

  • la dimensione transnazionale: i progetti devono essere realizzati in partenariato tra organismi di diversi Stati Membri;
  • le attività finanziabili: vengono essenzialmente finanziate idee innovative, scambi di esperienze, migliori pratiche oppure l’organizzazione di seminari e convegni e studi. Non sono finanziabili le strutture;
  • il principio del cofinanziamento: la sovvenzione finanziata è un contributo a fondo perduto che generalmente varia da un minimo del 35% ad un massimo dell’100% (in casi limitati) dei costi totali. E’ quindi necessario un cofinanziamento con risorse proprie del beneficiario, di fondi nazionali oppure di sponsor privati.

Chiunque è interessato a ottenere un finanziamento diretto, può candidarsi rispondendo ai bandi della Commissione che vengono pubblicati sotto forma di “inviti”. Questi ultimi si distinguono in:

  • Inviti a presentare proposte (Call for proposals – CFP). Costituiscono le “sovvenzioni” propriamente dette. Il contratto che fa seguito all’aggiudicazione di una call for proposal viene chiamato grant.
  • Inviti a partecipare ad una gara (Call for tender – CFT). Simili alle nostre gare d’appalto consistono in richieste di servizi specifici, forniture o lavori messi a gara e aggiudicati secondo regole di mercato. Il contratto che fa seguito all’aggiudicazione di una call for tender viene chiamato procurement.
  • Invito a manifestare un interesse (Call for expression of interest – CEI). Pubblicati al fine di verificare l’esistenza di un determinato interesse degli operatori economici a proporsi come candidati in anticipo per una operazione di appalto pubblico, ovvero al fine di reclutare esperti.