Gli assi di finanziamento

Share Button

INTERREG si basa su undici assi di priorità di cui si fa menzione nel regolamento UE sul Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR) con il fine di promuovere una crescita intelligente, sostenibile e integrata (Strategia Europa 2020), combinando insieme le questioni economiche, ambientali e sociali:

  1. rafforzare la ricerca, lo sviluppo tecnologico e l’innovazione;
  2. incrementare l’accesso all’utilizzo e alla qualità delle TIC;
  3. rafforzare la competitività delle PMI;
  4. supportare il passaggio verso un’economia a bassa emissione di anidride carbonica in tutti i settori;
  5. promuovere la lotta al cambiamento climatico, la prevenzione e la gestione del rischio;
  6. tutelare l’ambiente e promuovere l’efficienza delle risorse;
  7. promuovere il trasporto sostenibile e rimuovere le strozzature esistenti all’interno delle principali infrastrutture di rete;
  8. promuovere l’occupazione e supportare la mobilità dei lavoratori;
  9. promuovere l’inclusione sociale e combattere la povertà;
  10. investire nell’istruzione, nell’acquisizione di competenze e nell’apprendimento permanente, sviluppando le infrastrutture per l’istruzione e la formazione;
  11. rafforzare la capacità istituzionale e una pubblica amministrazione efficiente.

Ciascuna area di cooperazione può scegliere quattro assi di priorità tra gli undici sopra elencati, che possono essere finanziati sotto forma di progetti tangibili. Inoltre, definendo un quinto asse di priorità, si può utilizzare fino al 20% del budget totale.